guatape-header.jpg

Pensare fuori dagli schemi per trovare una soluzione efficace e immediata

PRYSMIAN INTERVIENE TEMPESTIVAMENTE PER RISOLVERE UNA SITUAZIONE DI EMERGENZA NELLA CENTRALE IDROELETTRICA DI GUATAPÉ.

FEBBRAIO 2017

Quando la centrale idroelettrica di Guatapé, la più grande diga della Colombia, è stata vittima di un incendio, Prysmian e i suoi partner sono riusciti a limitare i danni grazie a un intervento tempestivo all’insegna della collaborazione.

Prysmian Mexico ha preso in prestito 30 km di cavi XLPE da 230 kV e 1200 mm², che erano di proprietà della CFE, la commissione federale messicana per l’elettricità, ma che in quel momento giacevano inutilizzati, per metterli a disposizione di EPM.

Progettata e realizzata negli anni ’60, la centrale di Guatapé è di proprietà del nostro cliente Empresas Públicas de Medellín (EPM) e vanta una capacità produttiva pari a 560 MW, grazie a 8 gruppi di turbine Pelton, ognuno dei quali genera 70 MW. Una struttura che svolge un ruolo chiave nel sistema di produzione di energia elettrica della Colombia.

Un incendio divampa nella centrale

Nel febbraio 2016, l’impianto aveva dichiarato lo stato di emergenza quando, a seguito di un guasto tecnico, le fiamme sono divampate dentro la centrale elettrica (situata a 400 m di profondità), danneggiando gravemente i quattro circuiti di cavi elettrici a olio fluido che trasportano all'esterno l’energia generata dall’impianto.

 

Una volta appresa la gravità della situazione, abbiamo cercato di aiutare EPM a risolvere il problema nel modo più rapido ed efficiente possibile.

Agire in tempi rapidi per limitare i danni

Reperire in poco tempo cavi da 230 kV per i quattro circuiti non è stata impresa da poco, ma grazie al nostro ampio portafoglio di clienti siamo risaliti rapidamente a CFE, un'azienda elettrica di proprietà dello stato messicano.

CFE si è messa subito a disposizione e, in questo modo, siamo riusciti ad arginare le conseguenze in tempi rapidi.

Per non penalizzare CFE e permetterle di svolgere regolarmente le sue attività, abbiamo subito provveduto a ordinare cavi sostitutivi.

Un viaggio entusiasmante

Vista l'emergenza, non potevamo seguire le normali rotte marittime. EPM ha pensato di ovviare al problema in questo modo: i cavi e i relativi utensili e accessori sono stati caricati su due aerei ucraini Antonov 124-100, prodotti in Russia. Il materiale è stato trasportato fino all’aeroporto colombiano di José María Córdova con otto voli andata e ritorno, per poi essere trasferito a Guatapé.

Risultati immediati

Un team di 100 addetti di EPM, affiancato da 15 specialisti di Prysmian, ha lavorato instancabilmente, portando a termine il progetto nel giugno 2016, con un mese di anticipo rispetto alla scadenza prevista. Un risultato a dir poco eccezionale.

“Per Prysmian è stato un vero onore svolgere un ruolo essenziale in un progetto di questa portata, grazie a una proficua collaborazione e contribuendo a rafforzare i rapporti di amicizia tra Messico e Colombia."

Jaouad Ben-Hamman

CCO, Prysmian Mexico

 

/ I dati del progetto:

 

  • 57 bobine di cavi elettrici da 230 kV, per un totale di 30 km, messi a disposizione in tempo record
  • Due aerei noleggiati per consegnare il materiale il prima possibile
  • Conclusione dei lavori con un mese di anticipo rispetto alla scadenza prevista
  • La riapertura dello stabilimento ha visto la partecipazione delle autorità governative colombiane
COLONNA 1
COLONNA 2
COLONNA 3

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta aggiornato sulle ultime pubblicazioni e sulle evidenze dal nostro business.

arrow-right arrow-right-strong Iscriviti