arrow-right angle-down-sx angle-down-dx menu-hamburger search
test
test
test
test
test
test
test
test
test
test
test
test

TOP CONTENT

Per Prysmian Group la sostenibilità è un principio chiave che guida le scelte di investimento, l’attività economica e i rapporti con gli Stakeholder.

 

La strategia di investimento di Prysmian Group punta a migliorare l’efficienza concentrando la produzione dei cavi a più elevato valore aggiunto in determinati stabilimenti, destinati a diventare centri d’eccellenza dotati di capacità altamente tecnologiche e, laddove possibile, dell’abilità di fare leva su economie di scala.

Al contempo siamo impegnati a raggiungere una maggiore efficienza produttiva nel settore commodity, continuando a mantenere una presenza geografica ben diversificata al fine di ridurre al minimo i costi di distribuzione. Nel 2021 Prysmian Group ha investito 283 milioni di euro nel proprio sviluppo industriale, rispetto ai 246 milioni di euro dell’esercizio precedente.

Gli investimenti per incrementare la capacità produttiva hanno rappresentato il 66% della spesa totale, mentre circa il 17% è stato destinato all’efficientamento e alla riduzione dei costi fissi e variabili (soprattutto relativi alla progettazione dei prodotti e all’utilizzo dei materiali).

Un ulteriore 10% degli investimenti è stato allocato per sviluppare ulteriormente i sistemi IT, le iniziative di Digital Transformation e la Ricerca e Sviluppo del Gruppo.

 

In Prysmian Group innovazione e sostenibilità sono due facce della stessa medaglia e costituiscono un approccio strategico essenziale per creare valore sostenibile per tutti gli Stakeholder. La sostenibilità è un principio guida dell’attività di Ricerca e Sviluppo in quanto puntiamo a creare prodotti che consumino meno e abbiano performance superiori, oltre a usare materiali più leggeri e un design più efficiente e ridurre i materiali pericolosi.

A livello globale la Ricerca e Sviluppo di Prysmian Group comprende oltre 900 professionisti attivi in 26 centri R&S in tutto il mondo, con un budget di 107 milioni di euro nel 2021 destinato a una strategia di innovazione che mira a rendere Prysmian un player chiave nella catena di valore a supporto della transizione energetica, digitalizzazione e sostenibilità.

Al fine di collaborare a più stretto contatto con gli Stakeholder sui progetti di innovazione e fare ricerca, Prysmian Group ha creato un ecosistema basato sulla vicinanza a clienti e fornitori, nonché alle migliori università internazionali, concentrandosi sulle aree di innovazione di maggiore interesse per il loro impatto ambientale e l’evoluzione del settore.

La distribuzione di valore agli Stakeholder

 

Nel 2021 il valore economico totale generato dal Gruppo per gli Stakeholder è stato pari a 13,48 miliardi di euro.

Questo valore è stato in larga parte redistribuito, per un totale di 13,17 miliardi di euro.

Di questi

  • l’81,49% è stato speso per i fornitori,
  • il 11,28% è stato corrisposto al personale,
  • il 5,96% ai finanziatori per coprire gli interessi,
  • lo 1,26% alla Pubblica Amministrazione
  • e lo 0,02% alla comunità.

 

In qualità di Public Company con un flottante pari al 100% del capitale e nessun azionista di controllo, Prysmian Group considera i rapporti con gli investitori di fondamentale importanza.

Ogni anno vengono organizzati oltre 500 incontri con i membri della comunità finanziaria, in linea con i più elevati standard di accuratezza, chiarezza e trasparenza.

I nostri processi di informazione e comunicazione sono concepiti per offrire al mercato dati affidabili sul business con l’obiettivo di incrementare la fiducia nel Gruppo e promuovere un approccio d’investimento nel capitale azionario a lungo termine. Il sempre maggiore interesse da parte degli investitori ESG per tematiche ambientali, sociali e di governance è stato inoltre ulteriormente confermato dalla loro crescente presenza durante i meeting e le conference call organizzate specificamente per loro. La copertura delle azioni Prysmian da parte degli analisti rimane elevata, con 19 esperti indipendenti che valutano regolarmente il titolo del Gruppo.