"Beat Plastic Pollution”. Prysmian celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente

Categorie: Sostenibilità

Il tema del 2018: "Beat Plastic Pollution. If you can't reuse it, refuse it."

Milano, Italia   -   05 Giu 2018

Nella giornata del 5 giugno, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite promuove la Giornata Mondiale dell’Ambiente, la cui proclamazione risale al 1972, scegliendo ogni anno un tema particolarmente urgente e rilevante su cui impegnarsi a livello mondiale: lo slogan dell'edizione 2018 è "Beat Plastic Pollution. If you can't reuse it, refuse it".
 
Ogni anno, nel mondo si usano 500 miliardi di buste di plastica e ogni minuto acquistiamo un milione di bottiglie di plastica. Il 50 percento della plastica che usiamo è monouso e ogni anno almeno 8 milioni di tonnellate di rifiuti plastici finiscono negli oceani.  
 
Il tema scelto dall’ONU per l’edizione 2018 ha pertanto lo scopo di sollecitare cittadini, aziende e governi a cercare alternative alla plastica usa e getta, a ridurne la produzione e il consumo.
 
Prysmian riserva grande attenzione alla dimensione ambientale, sia nella gestione responsabile delle proprie sedi e unità produttive, sia nelle attività di ricerca e sviluppo, in particolare nella ricerca di materiali innovativi impiegati per le nuove tecnologie di cavi e sistemi.
 
La funzione Health Safety & Environment, in collaborazione con le altre funzioni aziendali e con l’avallo del Consiglio di Amministrazione, ha stabilito gli obiettivi al 2020 in materia HSE, pianificando annualmente azioni mirate al loro progressivo raggiungimento.
 
Tali obiettivi si inquadrano nello sforzo del Gruppo in ambito di sostenibilità, che si è concretizzato nella predisposizione della Prysmian “Sustainability Scorecard” in cui sono stati individuati 16 target di sostenibilità al 2020, misurati da altrettanti KPI quantitativi, con l’impegno a monitorarli e a comunicarne il progressivo raggiungimento con regolarità.
 
Tanti sono i progetti e le azioni concrete avviati e in corso, per contribuire allo sviluppo sostenibile e creare valore condiviso. Citiamo alcuni fra i più importanti obiettivi e i risultati ottenuti e/o previsti a livello di Gruppo:
 
  • ottimizzazione del consumo delle risorse energetiche e delle materie prime e prevenzione dell’inquinamento, anche attraverso l’utilizzo di materiali riciclabili; Nel 2017, la Percentuale di materiali di produzione riciclabili acquistati che supportano l’economia circolare ha superato l’80%, percentuale che il Gruppo si impegna a mantenere al 2020
 
  • selezione delle materie prime e dei materiali utilizzati nel ciclo produttivo, sia al fine di identificare, valutare e ridurre al minimo i rischi per la sicurezza sul lavoro e per la salute dei propri collaboratori, sia con l’intento di sviluppare prodotti e sistemi innovativi a minor impatto ambientale e ad alto valore aggiunto per i clienti; Nel corso del 2017 è proseguita l’attività di sviluppo di uno strumento dedicato al calcolo della Carbon Footprint (CFP) e la riciclabilità a fine vita dei cavi prodotti nelle fabbriche del Gruppo.
 
  • Gestione responsabile dei rifiuti e incremento della percentuale di rifiuti inviati a riciclaggio; L’impegno del Gruppo è rivolto ad aumentare la quantità di rifiuti riciclati sul totale dei rifiuti prodotti e si stima che nel corso del 2017, la percentuale di rifiuti riciclati sul totale sia stata pari a circa il 50%.
 
  • miglioramento delle proprie performance in materia ambientale, con priorità agli aspetti giudicati rilevanti a livello di Gruppo, quali i consumi energetici e di acqua, le emissioni in atmosfera di gas a effetto serra, la gestione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi;