fully-exploiting-digital-transformation-header-stories-1148x648.jpg

Sfruttare al meglio la Digital Transformation

Dalla realtà aumentata agli ologrammi digitali: Prysmian sta sperimentando e sviluppando tutte le possibili applicazioni dei nuovi sistemi innovativi.

MARZO 2017

Nel corso degli anni, il Gruppo Prysmian ha sviluppato importanti progetti in ambiti come ERP e business intelligence, utilizzando particolari modelli a cascata.

 

Dal momento che i risultati di questa strategia sono ormai consolidati, la società si sta concentrando su un approccio maggiormente agile, con una serie di progetti-pilota all’interno dell’area CRM. “Abbiamo applicato sistemi scrum all’interno dell’area CRM, limitando il più possibile la documentazione tecnica, cercando di alleggerire snellire il sistema maggiormente rispetto al solito, nonostante sia ancora piuttosto lontano da un tipo di approccio realmente agile”, spiega Stefano Brandinali, CIO del Gruppo Prysmian. Grazie a questo approccio, Prysmian è anche in grado di ripensare alla progettazione dei propri touchpoint digitali: infatti, si sta occupando di un progetto di rinnovamento di 29 siti web, utilizzando la logica glocal.

In questo senso, un progetto è può essere considerato di success

Quando si allontana notevolmente da quelle che erano le previsioni iniziali, che è esattamente l’opposto di quanto avviene nelle metodologie tradizionali. Considerando l’attitudine produttiva dell’azienda, Prysmian sta approfondendo le sue conoscenze del digitale in due aree principali: Digital for Operations, che rientra nell’ambito di Industria 4.0, e i settori Smart Office e Smart Working. “Nell’area Digital for Operations, stiamo valutando l’utilizzo dei droni per automatizzare gli inventari nei magazzini. Al momento, non ci sono ancora soluzioni industriali di questo tipo. Ci stiamo interfacciando con una startup per sviluppare un progetto-pilota”, spiega Brandinali. Allo stesso tempo, Prysmian sta valutando le proposte di una serie di potenziali partner nell’ambito della realtà aumentata per la formazione negli stabilimenti e i processi di assistenza da remoto.

In questo senso, un progetto è può essere considerato di success

L’innovazione è al centro della concezione di Industria 4.0

E questo fattore ha portato a molte interessanti possibilità. Una di queste consiste negli ologrammi digitali, che potrebbero svolgere un ruolo importante nella formazione del personale di linea: il Prysmian Innovation Lab si sta già occupando attivamente di questo pionieristico tema. Altri sistemi possibili includono le stampanti 3D, da utilizzare in fase di progettazione o per modellare i componenti, o le chatbots, che consentono di targettizzare particolari segmenti di clientela, beneficiando del potenziale dell’intelligenza artificiale e dei sistemi cognitivi.