verizon-telecom-stories-header-1148x648.jpg

I cavi di Prysmian a supporto della rivoluzione 5G di Verizon

Prysmian Group fornirà a Verizon 17 milioni di chilometri fibra di cavi a nastro e loose tube per supportare il programma dell'operatore telefonico che renderà accessibili i servizi 5G negli Stati Uniti.

Negli Stati Uniti l’accessibilità alla connettività 5G è sempre più vicina e Prysmian è uno dei principali operatori coinvolti nello sviluppo della rete mobile di quinta generazione nel Paese.

Prysmian fornirà a Verizon 17 milioni di km fibra di cavi.

MAGGIO 2017

L’azienda, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, ha firmato un importante accordo di fornitura dal valore di circa 300 milioni di dollari con l’americana Verizon Communications, per supportare l’espansione della rete ottica dell’operatore telefonico che favorirà lo sviluppo dei servizi 5G, migliorando allo stesso tempo la capacità 4G LTE della rete a banda larga.

Il contratto, dalla durata di tre anni, prevede la fornitura di 17 milioni di chilometri fibra di cavi a nastro e loose tube, per supportare il programma dell’operatore telefonico che renderà accessibili i servizi 5G.

Nell’ambito di questo piano, che punta alla commercializzazione dei servizi a banda larga alle abitazioni attraverso una connessione wireless 5G, Verizon lo scorso mese ha avviato un progetto pilota di verifica del nuovo servizio wireless superveloce offerto ad alcuni clienti in 11 città degli Stati Uniti, utilizzando la sua rete 5G di nuova costruzione.

NExsT Special Edition


Non perdere l'edizione speciale di NExsT sull'accordo Prysmian Group-Verizon

arrow-right arrow-right-strong Scopri di più

5G e fibra ottica

Scaricare un intero film in HD su un dispositivo mobile in meno di dieci secondi oppure guardare un video in alta risoluzione con contenuti di prossima generazione come la realtà aumentata: la tecnologia 5G consente di ottenere velocità oltre 40 volte maggiore rispetto al 4G e permetterà di utilizzare in modo molto più fluido applicazioni basate su enormi quantitativi di dati.

Verizon, uno degli operatori impegnati in prima linea nello sviluppo di soluzioni che rendono accessibili ai consumatori i vantaggi di questa tecnologia, ha identificato nel 5G fisso (fixed wireless access) la soluzione da implementare nella prima fase di sviluppo delle reti di nuova generazione.

Ciononostante, come spiega Philippe Vanhille, SVP Telecom di Prysmian Group, “Anche se le connessioni sono sempre più wireless, il wireless è legato alla fibra. La crescita economica e la domanda dei consumatori dipendono in larga misura da una connettività a banda larga con una velocità gigabit, sempre disponibile. Il nostro parere è che sia meglio fornire questo servizio tramite una rete fissa in fibra ottica.”

Anche se le connessioni sono sempre più wireless, il wireless è legato alla fibra.
La crescita economica e la domanda dei consumatori dipendono in larga misura da una connettività a banda larga con una velocità gigabit

 

Sia Prysmian che Verizon infatti ritengono che la domanda di cavi in fibra ottica per la rete broadband di prossima generazione  (NGPON2) andrà oltre il 2020, poiché le nuove tecnologie come 5G e IoT diventeranno realtà.

Contribuire alla piena realizzazione e alla completa connettività dell’“Internet delle cose” – probabilmente l’evoluzione la più rivoluzionaria delle tecnologie digitali –  è uno degli obiettivi principali di Prysmian nel prossimo decennio. Un naturale passo avanti per un’azienda che è già abituata a fare in modo che le “cose” si connettano e interagiscano fra loro – ed è già impegnata nello sviluppo di un nuovo sistema manifatturiero (MES - manufacturing execution system) con l’obiettivo di lungo termine di ottimizzare il processo produttivo e introdurlo nell’ambito dei Big Data. 

La partnership tra Prysmian e Verizon fisserà nuovi standard
per gli sviluppi futuri della connettività mobile

 

D’altra parte, per poter sostenere lo sviluppo del 5G e di nuove reti a banda larga, la partnership con Verizon fisserà nuovi standard per gli sviluppi futuri della connettività mobile. Forti una collaborazione di lunga durata, che vede la divisione Telecom di Prysmian qualificata da Verizon per fornire fibre, cavi ottici e connettività da più di un decennio, le due aziende ora uniscono nuovamente le forze per sviluppare una rete capace di supportare i servizi 5G, migliorando allo stesso tempo la capacità 4G LTE della rete a banda larga.

"Il Gruppo Prysmian, come leader globale nella produzione di cavi in fibra ottica, è impegnato nel supportare lo sviluppo delle più avanzate infrastrutture degli operatori di telecomunicazioni mondiali. Siamo orgogliosi di essere stata scelti anche da Verizon come partner per lo sviluppo di questo progetto strategico per gli USA", ha dichiarato Hakan Ozmen, CEO di Prysmian Group NA.

A questo scopo, per supportare sia il progetto Verizon sia la crescita degli investimenti dei principali operatori di telecomunicazioni del Paese, Prysmian effettuerà un significativo investimento nel 2018 per adeguare la propria capacità produttiva di cavi ottici in Nord America, in particolare nei tre siti produttivi negli Stati Uniti dedicati alle telecomunicazioni, due per la produzione di cavi ottici e uno per le fibre.