arrow-right angle-down-sx angle-down-dx menu-hamburger search YouTube Facebook Twitter Instagram LinkedIn Flickr Scribd Info Tooltip

La vita nei nostri stabilimenti

Proteggiamo le persone sul posto di lavoro

Prysmian Group è da sempre impegnato a garantire la salute e la sicurezza di tutti i suoi dipendenti e appaltatori sul posto di lavoro. Il Gruppo opera in un settore complesso e impegnativo, ma il suo approccio alla sicurezza è semplice: la sicurezza è sempre prioritaria.

Sviluppiamo costantemente la nostra Strategia sulla Sicurezza

Dal 2019 siamo impegnati ad apportare un cambiamento sostenibile alla nostra cultura della sicurezza attraverso una strategia per il miglioramento e lo sviluppo continuo che poggia su quattro pilastri principali: la leadership della sicurezza dei manager; il rafforzamento delle competenze chiave dei nostri attuali professionisti HSE e lo sviluppo di una nuova strategia per la gestione delle Risorse Umane da applicare in ambito HSE; l’organizzazione e la standardizzazione della sicurezza; i principi di sicurezza basati sui comportamenti.

Questa Strategia della Sicurezza è supportata dalla filosofia “Zero and Beyond”, attualmente applicata a livello aziendale per reiterare e consolidare i valori di Prysmian promuovendo le convinzioni, le attitudini e i comportamenti corretti e da seguire. Prysmian Group è impegnato a raggiungere l’obiettivo di avere il minor tasso di infortuni del settore. Il profondo impegno del Gruppo verso la sicurezza ha permesso di ridurre il numero di infortuni, calcolato come indice di frequenza sulla base dell'OSHA LTA. Alla fine del 2021 questo indice era pari a circa 1,55.

Un approccio proattivo al Covid-19

Nel 2021, il secondo anno fortemente impattato dalla pandemia di Covid-19, Prysmian Group ha condotto intense consultazioni e trattative con i sindacati al fine di condividere il migliore piano possibile per la prevenzione e la tutela delle persone in tutti i luoghi di lavoro. Il piano, elaborato in conformità con le normative locali, ha permesso al Gruppo di contrastare la diffusione del virus presso i suoi stabilimenti e luoghi di lavoro.

Il 2021 ha visto infatti un forte coinvolgimento dei sindacati in Italia e in tutte le affiliate estere nel piano di prevenzione e tutela dal Covid-19: un insieme di misure di salute e sicurezza con linee guida globali e un attento coordinamento da parte delle funzioni HE e HSE, unitamente al top management. Questo ha richiesto al Gruppo un impegno e un dispendio di energie e risorse senza precedenti con l’obiettivo di combattere l’invisibile nemico costituito dalla pandemia di Covid-19.

A livello europeo Prysmian ha portato avanti il dialogo con il Comitato aziendale europeo (EWC), nonostante il generale divieto di viaggiare che ha interessato anche il 2021 rendendo impossibile l’organizzazione di riunioni in presenza. Questi momenti di incontro sono stati sostituiti con riunioni da remoto, rese possibili grazie a una sofisticata piattaforma di videoconferenza con il supporto di interpretariato simultaneo.

Nel 2021 circa il 62% dei dipendenti del Gruppo rientrava in contratti collettivi di lavoro.

Il sistema di gestione HSE

Prysmian Group assicura la sicurezza sul posto di lavoro dei propri dipendenti e subappaltatori attraverso un sistema di gestione HSE (Health, Safety, Environment) integrato che fornisce procedure strutturate per ridurre il rischio di infortuni. A livello di Gruppo, nel 2021 altri nove stabilimenti sono stati certificati ISO 14001, raggiungendo il 90%, mentre il 69% ha ottenuto la certificazione OHSAS 18001/ISO 45001. Queste percentuali si riferiscono esclusivamente ai siti produttivi, ma va tuttavia sottolineato che anche una buona parte dei siti che accolgono attività di R&S e installazione e dei centri per la creazione di kit e la distribuzione sono certificati.

Prysmian Group è da sempre impegnato a salvaguardare l’integrità, la salute e il benessere dei lavoratori nei rispettivi luoghi di lavoro. Il 2021 ha visto un rafforzamento dell’impegno volto a unire tutti i dipendenti Prysmian nel segno della filosofia “Zero and Beyond”, una visione condivisa della nostra Cultura della Sicurezza. Questa campagna è stata lanciata nel dicembre 2020 ed è supportata da numerose iniziative a livello locale.

Nel 2021 il programma di formazione Leadership in Health & Safety (LiHS) ha visto la partecipazione di 47 stabilimenti, 457 top manager e oltre 9.000 colleghi. Ogni corso di formazione, della durata di 3 giorni, si propone di consolidare le competenze in materia di sicurezza, oltre a fornire strumenti e metodologie per agire in condizioni di rischio. La nostra Cultura della Sicurezza persegue i seguenti obiettivi:

  • migliorare l’impegno e il coinvolgimento del management;
  • migliorare le competenze plurifunzionali dei leader e professionisti HSE;
  • ridurre le differenze culturali e allineare le pratiche;
  • intraprendere azioni volte a garantire che ognuno si prenda cura di sé e degli altri.

I nostri investimenti HSE

Nel 2021 gli investimenti a livello di Gruppo in tutti i progetti relativi a salute, sicurezza e ambiente, inclusi le attività di efficientamento energetico e di gestione delle risorse idriche e dei rifiuti, sono stati pari a circa 33 milioni di euro.

La funzione HSE coordina progetti pilota relativi al risparmio energetico e alla riduzione dei rifiuti in siti selezionati con l’obiettivo di applicare soluzioni tecniche specifiche, valutarne l’efficacia ed estendere la loro implementazione ad altri stabilimenti del Gruppo. I progetti pilota vertono sulle aree relative a Smart Metering, efficienza dei sistemi per la produzione e distribuzione di aria compressa, efficienza dei sistemi di riscaldamento, efficienza dei motori, oltre a generazione e smaltimento di rifiuti.

Nel 2021 Prysmian Group ha inoltre fissato un nuovo obiettivo per il 2030 e gli anni a venire che prevede l'azzeramento delle emissioni nette e ulteriori sforzi per mitigare le sue emissioni e quelle dei suoi fornitori. Abbiamo quindi predisposto una roadmap relativa alla decarbonizzazione, in cui è definito un programma di attività prioritarie e previsioni circa l’investimento necessario e il risparmio energetico raggiungibile.

Ecco alcuni dei nostri progetti di efficientamento energetico:

Il progetto “Relamping with LED” implicherà lavori di sostituzione dei corpi illuminanti in oltre 30 siti in 10 paesi differenti, con un risparmio annuale di circa 2.000 tonnellate di CO2. Complessivamente, lo stato di avanzamento del progetto alla fine del 2021 era del 70%: molti siti hanno già completato la sostituzione e altri prevedono di concludere i lavori nella prima metà del 2022. Il progetto di Relamping procederà anche nel 2022 con il coordinamento a livello centrale allo scopo di ottenere ulteriori benefici in termini di risparmio energetico e di emissioni di gas a effetto serra.

In collaborazione con Accenture abbiamo implementato un progetto di efficientamento energetico presso lo stabilimento italiano di Pignataro Maggiore: un progetto pilota per l’ottimizzazione dei consumi energetici in ottica di possibile successiva estensione a livello di Gruppo.

Sono stati condotti studi per ridurre i consumi elettrici legati all’utilizzo dei compressori e alla distribuzione dell’aria compressa. Oltre alla sostituzione dei compressori obsoleti, sono stati lanciati diversi progetti per recuperare l’energia termica dai compressori e ottimizzare le reti di aria compressa, attraverso l’individuazione delle perdite e/o anomalie dei relativi sistemi di distribuzione e la loro correzione.

Abbiamo effettuato, e continuiamo a effettuare, misurazioni e valutazioni in molte unità, sia per sostituire le apparecchiature obsolete con altre di nuova concezione, sia per individuare eventuali alternative meno impattanti dal punto di vista ambientale.

In particolare, nel 2021 sono stati lanciati una decina di progetti in altrettante unità operative per la sostituzione delle apparecchiature obsolete, il cambio del combustibile o l’ottimizzazione della gestione delle centrali termiche, mediante l’introduzione di economizzatori o la manutenzione dei sistemi di produzione di vapore.

In molti casi sono state valutate le possibili alternative in termini di fonti energetiche, nell’ottica di ridurre le emissioni di CO2, in linea con gli obiettivi di Gruppo.

Nel 2021 il nostro stabilimento di Neustadt, in Germania, ha raddoppiato il suo sistema di monitoraggio dell'energia con l'installazione di 125 nuovi misuratori. I dati sono raccolti in un server e consentono una lettura molto dettagliata, coprendo tutte le aree/linee più energivore e consentendo di valutare tempestivamente i consumi effettivi e il possibile margine di miglioramento.

HSE Event tool - Blumatica

Lo strumento HSE Event Tool di Blumatica è la piattaforma che ci permette di organizzare e gestire gli eventi relativi a Salute, Sicurezza e Ambiente (HSE) che si tengono in qualsiasi unità operativa di Prysmian e condividerli con il Gruppo. Pienamente operativo in tutti gli stabilimenti di Prysmian, questo tool permette di gestire incidenti, non conformità, near miss, reportistica e le relative Azioni Correttive adottate e di condividere l’evento con lo scopo di evitare che si ripeta. Permette inoltre di elaborare grafici e statistiche delle principali questioni relative agli aspetti della salute e della sicurezza e monitorare i risultati di Prysmian Group. 
I dati estratti da HSE Event Tool mostrano che l’impegno del Gruppo in ambito sicurezza si è concretizzato con una riduzione degli incidenti, come dimostra l’Indice di Frequenza (IF) calcolato in base alla metodologia LTA dell’OHSA.