Prysmian Group aderisce all’iniziativa del Corporate Volunteering

Prysmian Group aderisce all’iniziativa del Corporate Volunteering

Categorie: Corporate

La lotta contro la fame: confezionati 39.600 pasti

Milano, Italia   -   03 Giu 2019

Come primo step nell’ambito del programma di Corporate Volunteering, Prysmian Group ha supportato con oltre 160 persone l’organizzazione no profit “Rise Against Hunger”.

Il nostro obiettivo è aprire la strada ad ulteriori occasioni di volontariato aziendale nel corso dell’anno.

Tra i pilastri della Strategia di sostenibilità del Gruppo vi è quello di contribuire allo sviluppo delle persone e delle comunità”, ha dichiarato il nostro CEO, Valerio Battista. Prysmian Group è impegnato nel creare valore per tutte le parti interessate e nel contribuire allo sviluppo sostenibile attraverso progetti e attività finalizzate a generare impatti positivi.

Il programma di Corporate Volunteering stimola i collaboratori a dedicare parte del loro tempo durante l’orario di lavoro per fare la differenza.

Rise Against Hunger è un’organizzazione internazionale che distribuisce alimenti e offre aiuti che possono cambiare la vita alle persone nel mondo, con l’obiettivo di porre fine alla fame entro il 2030.

Fondata nel 1998 da Ray Buchanan, ministro della United Methodist, ha dato avvio al suo programma di confezionamento pasti nel 2005. Oggi mobilita oltre 400.000 volontari. Dal 1998 Rise Against Hunger ha distribuito più di 380.000.000 di pasti in 74 paesi.

 

 

Complessivamente, da parte del Gruppo sono stati confezionati 39.600 pasti altamente nutrienti che saranno distribuiti dai partner di Rise Against Hunger, quale strumento per cambiare le vite promuovendo l’istruzione, migliorando la salute e l’alimentazione degli studenti, affrontando la questione delle disuguaglianze di genere, stimolando la crescita economica e contrastando il lavoro minorile.

Le persone di Prysmian hanno partecipato con entusiasmo, confezionando 183 scatole contenenti pasti che avranno un impatto sulla vita dei bambini in Africa che li riceveranno. È stata una buona occasione per ricordare a noi stessi che possiamo fare la differenza nella società.

 

 

 

“È stata un’esperienza straordinaria che ha creato un autentico senso di spirito di squadra”, ha dichiarato Carlo Scarlata, CCO Prysmian Italia.

Fabrizio Rutschmann, il nostro Chief HR Officer, crede fermamente nel potere del donare: “È stato emozionante lavorare assieme e contribuire a fare la differenza a fianco di un’organizzazione no profit”.

La Corporate Citizenship and Philanthropy Policy di Prysmian mira a supportare le comunità nelle esigenze di queste ultime, in linea con la nostra vision, la nostra mission e i nostri valori.