Riapertura della centrale idroelettrica di Guatapé

Successo dello sforzo di Prysmian Group per affrontare l’emergenza e ripristinare il servizio nel più breve tempo possibile

Sud America   -   15 Nov 2016

Riapertura della centrale idroelettrica di Guatapé

Successo dello sforzo di Prysmian Group per affrontare l’emergenza e ripristinare il servizio nel più breve tempo possibile 

Prysmian Mexico ha portato a termine con successo lo sforzo congiunto intrapreso dal Gruppo con i suoi clienti EPM (Empresas Públicas de Medellín), utility residenziale pubblica colombiana, e CFE, commissione federale messicana per l’elettricità a proprietà statale, per affrontare l’emergenza e ripristinare il servizio nella centrale idroelettrica di Guatapé in Colombia nel più breve tempo possibile.

La centrale di Guatapé è la più grande diga in Colombia. Sita ad Antioquia, la centrale fu costruita verso la fine degli anni ’60 del secolo scorso ed è di proprietà della utility EPM. Con una capacità di generazione di 560 MW attraverso 8 gruppi di turbine Pelton, ognuna delle quali genera 70 MW, l’impianto produce circa il 4% della capacità di generazione totale della Colombia. Le turbine si trovano all’interno della centrale a circa 400 m sottoterra e l’elettricità generata viene esportata attraverso 4 circuiti di cavi ad olio fluido da 230 kV attraverso un unico tunnel di 2,3 km.

A febbraio la centrale idroelettrica è stata danneggiata da un incendio causato da un guasto tecnico nella centrale che ha reso necessari, nel più breve tempo possibile, la sostituzione dei cavi ad olio fluido da 230 kV e interventi di riparazione.

Consapevole della situazione di emergenza e dei suoi potenziali effetti, Prysmian ha offerto a EPM la possibilità di trattare con un altro dei suoi clienti in Mexico (CFE) che aveva già in magazzino i cavi necessari per aiutare l’utility colombiana. In effetti i cavi XLPE da 230 kV che Prysmian aveva precedentemente fornito alla utility messicana CFE non erano ancora stati installati al momento dell’incendio della centrale di Guatapé. Pertanto Prysmian Mexico ha proposto che CFE prestasse a EPM 30 km di cavo XLPE da 230 kV e 1200 mm² per sostituire i quattro circuiti di cavi elettrici a olio fluido di Guatapé, e si è impegnato a reintegrare urgentemente i cavi nei magazzini della utility messicana. Il valore totale del progetto per Prysmian è stato di circa 15.000 migliaia di dollari (di cui 8.000 migliaia per la sola parte relativa ai cavi).

Dopo avere raggiunto i relativi accordi e aver ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie, il governo messicano ha supportato la Colombia prestando 57 bobine per un totale di 30 km in cavo elettrico da 230 kV, prodotto dal Gruppo. In circostanze normali i cavi da 230 kV sarebbero stati trasportati via nave da Veracruz in Messico a Cartagena, un viaggio che generalmente dura dai sei agli otto giorni. I cavi sarebbero stati poi trasportati per quasi 700 km via terra dal porto di Cartagena alla centrale idroelettrica di Guatapé, nelle vicinanze di Medellin.

EPM non aveva tuttavia molto tempo a disposizione e ha ricercato una soluzione non convenzionale: i cavi e i relativi utensili e accessori sono stati spediti dal Messico all’aeroporto José María Córdova di Rionegro, in Colombia, utilizzando due aerei da trasporto specializzati Antonov 124-100, di produzione russa e battenti bandiera ucraina. Il trasporto ha richiesto otto voli andata e ritorno tra Città del Messico e Rionegro.

Un team di 100 persone di diversi dipartimenti di EPM e 15 specialisti messicani di Prysmian ha lavorato per ripristinare l’operatività della centrale idroelettrica di Guatapé persino in anticipo rispetto alla data prevista (luglio 2016). L’evento di riapertura si è tenuto a giugno, alla presenza delle autorità governative colombiane.

Siamo molto lieti di avere collaborato a questo progetto per EPM. Aver terminato in anticipo rispetto ai tempi previsti è fonte di grande soddisfazione per la nostra azienda. Sappiamo che non sarebbe stato possibile senza l’aiuto di un importante alleato in questa operazione: la Comisión Federal de Electricidad. A questa utility messicana vanno il nostro apprezzamento e la nostra gratitudine ha dichiarato Jaouad Ben-Hamman, CCO di Prysmian Mexico, che ha inoltre aggiunto: Per Prysmian è stato un grande onore svolgere un ruolo essenziale in un progetto di tale portata, basandosi sul legame di fratellanza di due paesi che ha aiutato a rafforzare i rapporti di amicizia tra Messico e Colombia.