Il sito Prysmian entra nella Top 10 italiana

Categorie: Corporate

La società continua a promuovere la cultura digitale, ponendosi come un punto di riferimento per il settore dei cavi.

Milano   -   10 Dic 2015

Il sito Prysmian entra nella Top 10 italiana

La società continua a promuovere la cultura digitale, ponendosi come un punto di riferimento per il settore dei cavi.

Prysmian Group si è aggiudicato il 9° posto nella classifica Webranking 2015 in Italia, salendo dalla 16a posizione ricoperta lo scorso anno.

La ricerca, il cui scopo è promuovere la cultura digitale tra le aziende e aiutarle a comprendere come soddisfare le crescenti aspettative dei propri stakeholder, è stata condotta dal settimanale CorrierEconomia in collaborazione con Lundquist, società di consulenza strategica specializzata nella comunicazione corporate online.

La classifica di quest’anno vede ENI, Telecom Italia e Snam ai primi posti per la comunicazione corporate digitale. I nuovi nomi nella Top 10 sono Edison e Prysmian.

Avviata nel 1997, la ricerca Webranking di Comprend è la principale classifica Europea dei siti web aziendali e l’unica a livello globale a basarsi sulle esigenze degli stakeholder. Ogni anno Comprend classifica la comunicazione corporate digitale di 900 aziende di tutto il mondo, valutando come queste soddisfino le aspettative dei propri stakeholder principali, ovvero analisti, investitori, giornalisti del settore e persone in cerca di lavoro.

Webranking si basa su uno “stress test” volto a valutare le maggiori aziende quotate in termini di dialogo e di fondamentali della comunicazione online finanziaria e corporate . Considerando un punteggio di 50 su 100 come la soglia minima entro la quale le aziende rispondono adeguatamente alla domanda del mercato dei capitali (Prysmian ha ottenuto 63,2 punti), solamente il 34% delle aziende italiane ha superato positivamente lo stress test.

Lorenzo Caruso, Corporate & Business Communication Director di Prysmian Group, ha commentato: “Negli ultimi anni abbiamo investito tempo ed energia per rinnovare la nostra brand image e migliorare la reputazione su internet, diventando un benchmark per il nostro settore. Anche per società B2B come la nostra, la continua comunicazione di informazioni relative a investimenti, vision futura, obiettivi di business e posizione in merito a sostenibilità e trasparenza assume una valenza strategica. Tuttavia rimane ancora molto da fare per rafforzare la nostra capacità di coinvolgere gli stakeholder, soprattutto nell’era 2.0”.