arrow-right angle-down-sx angle-down-dx menu-hamburger search YouTube Facebook Twitter Instagram LinkedIn Flickr Scribd Info Tooltip
Prysmian Group presenterà le proprie soluzioni in cavo innovative, Sostenibili ed efficienti per il settore dell’eolico alla fiera “WindEnergy Hamburg” 2022

Prysmian Group presenterà le proprie soluzioni in cavo innovative, Sostenibili ed efficienti per il settore dell’eolico alla fiera “WindEnergy Hamburg” 2022

Categorie: Corporate

Focus sulla gamma integrata di prodotti e tecnologie avanzate a supporto dei progetti per l’elettrificazione Sostenibile e la Transizione Energetica
Nuovo cavo sottomarino estruso da 525 kv hvdc e cavi dinamici per applicazioni flottanti

Milano, Italia   -   09/27/2022 - 11:00 AM

Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, presenterà la propria gamma integrata all’avanguardia di prodotti e servizi per il settore eolico onshore e offshore a “WindEnergy Hamburg” 2022, il principale evento del settore che si terrà dal 27 al 30 settembre in Germania (Hamburg Messe und Congress, Hall B6, Stand 553).

La crescente domanda di energia rinnovabile, l’incremento della capacità installata delle turbine, il potenziamento delle reti e l’efficienza degli asset sono i principali driver del settore e i cavi sono gli enabler chiave per sfruttare tutto il potenziale dell’energia eolica. Per raggiungere i target europei che prevedono di generare oltre 130 GW di energia eolica offshore entro il 2030, Prysmian Group sta stanziando importanti investimenti per lo sviluppo di soluzioni in cavo innovative, sostenibili ed efficienti per applicazioni eoliche a supporto della transizione energetica verso reti più smart e più green.

A “WindEnergy Hamburg” il Gruppo presenterà tecnologie in cavo all’avanguardia per l’intero settore delle rinnovabili. Il portafoglio prodotti include tutte le applicazioni per la connessione di turbine e reti a supporto dei progetti di elettrificazione sostenibile e della transizione energetica, sia onshore sia offshore, tra cui Windflex, i primi cavi “ad anello” senza piombo ultra-flessibili fino a 66 kV, e Feltoflex, le soluzioni in cavo pronte all’uso fino a 155 kV. Il Gruppo esporrà anche cavi dinamici per applicazioni sottomarine ad alta tensione che permettono di realizzare parchi eolici in aree attualmente non accessibili a causa dell’elevata profondità marina, come nel caso del primo parco eolico flottante offshore francese, il Provence Grand Large. Prysmian sta inoltre sviluppando una nuova famiglia di cavi inter-array HVAC da 132 kV che permetteranno di ridurre sia la lunghezza dei cavi installati, grazie al minor numero di stringhe, sia le perdite elettriche rispetto ai cavi da 66 kV.

In esposizione anche il nuovo sistema in cavo sottomarino estruso da 525 kV per applicazioni HVDC. Questa tecnologia in cavo estremamente innovativa permetterà di incrementare enormemente la capacità massima di trasmissione dei sistemi bipolari fino a oltre 2,5 GW, ovvero più del doppio del valore raggiunto dai sistemi da 320 kV in corrente continua attualmente in essere. Recentemente Prysmian ha anche sviluppato cavi sottomarini tripolari da 275 kV HVAC, ora dotati anche di conduttori con sezioni fino a 2.000 mm2. Questi sistemi permettono una trasmissione di energia efficiente e affidabile su lunghe distanze. Rispetto ai cavi da 220 kV, il 275 kV consente di trasmettere fino a un 20% di energia in più, oltre a un risparmio significativo per MW trasmesso, se si considerano i costi di installazione. In mostra anche la rivoluzionaria tecnologia PRY-CAM per il monitoraggio degli asset, concepita per gestire i sistemi elettrici e per preservare e proteggere gli asset elettrici grazie a dati che vengono acquisiti, salvati e processati in modo approfondito, accurato e in tempo reale.

L’evento coincide con un momento cruciale per il Gruppo in quanto Prysmian si è recentemente aggiudicato due importanti commesse del valore totale di €800 milioni per la progettazione, fornitura, installazione e collaudo di cavi terrestri e sottomarini per due sistemi che collegano la rete elettrica ai parchi eolici offshore nell’area tedesca del Mare del Nord, DolWin 4 e BorWin 4. L’obiettivo del Gruppo è consolidare la sua leadership sul mercato e la quota di circa il 35% facendo leva su un portafoglio ordini solido che ad oggi supera i €3 miliardi (per la BU Projects), raggiungendo la visibilità sugli ordini per oltre €10 miliardi.

Download PDF file_download