Assemblea degli Azionisti

Assemblea degli Azionisti

Categorie: Corporate

approvato il bilancio dell’esercizio 2020

Milano, Italia   -   04/28/2021 - 5:00 PM

Dividendo unitario di €0,50 per complessivi €132 milioni circa

Nominato il consiglio di amministrazione per i prossimi 3 anni

Proroga del piano di acquisto azioni per i dipendenti

Approvata con circa l’87% dei voti espressi in assemblea la relazione sulla politica di remunerazione ed espresso voto favorevole alla relazione sui compensi corrisposti

Autorizzata la convertibilità del prestito obbligazionario equity linked emesso lo scorso 2 febbraio e approvato l’aumento di capitale a servizio della conversione

***

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Claudio De Conto confermato nella carica di Presidente: “Il nuovo Consiglio, con la rafforzata presenza di amministratori con esperienze internazionali, unitamente al management garantirà una crescita equilibrata e sostenibile di valore per il futuro del gruppo.  La fiducia che ci è stata data dagli azionisti e i risultati dell’odierna Assemblea confermano che stiamo andando nella giusta direzione”

Confermate le deleghe operative all’AD Valerio Battista: “Puntiamo su innovazione tecnologica e sostenibilità per cogliere le opportunità della transizione energetica e del processo di digitalizzazione”

Pier Francesco Facchini confermato Chief Financial Officer

Nominati i componenti dei comitati interni ed il lead independent director

 

L’assemblea degli azionisti di Prysmian S.p.A. (la “Società”), riunitasi in data odierna in sede ordinaria e straordinaria (“l’Assemblea”), ha assunto le seguenti decisioni:

  • Ha approvato il bilancio dell’esercizio 2020 e la distribuzione agli azionisti di un dividendo unitario lordo di €0,50, per un ammontare complessivo di circa €132 milioni. Il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 26 maggio 2021, con record date il 25 maggio 2021 e data stacco il 24 maggio 2021.
  • Ha nominato il Consiglio di Amministrazione, determinando in tre esercizi (fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2023) la durata dello stesso e in 12 il numero dei componenti. Sulla base delle due liste presentate, sono stati nominati Amministratori:
    • Francesco Gori,
    • Maria Letizia Mariani,
    • Claudio De Conto,
    • Valerio Battista,
    • Jaska Marianne de Bakker,
    • Massimo Battaini,
    • Tarak Mehta,
    • Pier Francesco Facchini,
    • Ines Kolmsee,
    • Annalisa Stupenengo,

tratti dalla lista presentata dal Consiglio di Amministrazione uscente (lista votata dalla maggioranza degli intervenuti all’Assemblea);

  • Paolo Amato,
  • Mimi Kung,

tratti dalla lista presentata da un gruppo di azionisti riconducibili a società di gestione del risparmio e investitori istituzionali (lista votata da una minoranza degli intervenuti all’Assemblea).

“Siamo impegnati nel miglioramento continuo sia a livello di composizione del Consiglio di Amministrazione sia della governance, al fine di uniformarci alle migliori prassi internazionali, commenta il Presidente Claudio De Conto. Il nuovo Consiglio, con la rafforzata presenza di amministratori con esperienze internazionali, unitamente al management garantirà una crescita equilibrata e sostenibile di valore per il futuro del gruppo. La fiducia che ci è stata data dai nostri azionisti e i risultati dell’odierna Assemblea confermano che stiamo andando nella giusta direzione”, conclude.

I curricula vitae degli amministratori sono consultabili sul sito internet della Società www.prysmiangroup.com (nella sezione Il Gruppo/Governance/Assemblea Azionisti).

  • Ha determinato in €1.030.000 l’importo da riconoscere all’intero Consiglio di Amministrazione per ciascuno degli anni in cui rimarrà in carica, riconoscendo al Consiglio stesso la facoltà di determinare l’attribuzione del predetto compenso a tutti o solo ad alcuni Amministratori, restando esclusi dall’importo lordo di cui sopra il trattamento economico riconosciuto agli Amministratori dipendenti del Gruppo Prysmian in virtù del rapporto di lavoro subordinato e l’eventuale ulteriore remunerazione degli Amministratori investiti di particolari cariche ex art. 2389, 3° comma, del Codice Civile, che saranno stabiliti dal Consiglio.
  • Ha autorizzato il Consiglio ad effettuare acquisti e disposizioni di azioni proprie. Tale autorizzazione prevede la possibilità di procedere all’acquisto, da effettuarsi in una o più volte, di un numero massimo di azioni tale che, in qualsiasi momento, tali azioni non superino complessivamente il 10% del capitale sociale. Gli acquisti potranno essere effettuati nei limiti degli utili non distribuiti e delle riserve disponibili risultanti di volta in volta dall’ultimo bilancio annuale regolarmente approvato. L’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie è di 18 mesi a decorrere dalla data odierna. Mentre l’autorizzazione alla disposizione di azioni proprie è senza limiti temporali. L’autorizzazione all’acquisto ed alla disposizione di azioni proprie è richiesta al fine di attribuire alla Società una facoltà che potrà essere esercitata:
    • per dotare la Società di un portafoglio di azioni proprie (c.d. “magazzino titoli”) da utilizzare nell’ambito di eventuali operazioni straordinarie (a titolo esemplificativo, fusioni, scissioni, acquisti di partecipazioni) ed al fine di dare attuazione alle politiche di remunerazione approvate dall’Assemblea della Società ed applicate al Gruppo Prysmian;
    • al fine di utilizzare le azioni proprie acquistate a fronte dell’esercizio di diritti derivanti da strumenti di debito convertibili o scambiabili con strumenti finanziari emessi dalla Società, da società controllate o da terzi (a titolo esemplificativo, in contesti di offerte pubbliche di acquisto e/o scambio di azioni);
    • per disporre delle azioni proprie nell’ambito di piani di incentivazione azionaria riservati agli amministratori e/o ai dipendenti del Gruppo Prysmian;
    • per consentire una efficace gestione del capitale della Società, creando un’opportunità di investimento anche in relazione alla liquidità disponibile.

L’acquisto e la vendita di azioni proprie potranno essere effettuate, in conformità con le disposizioni normative e regolamentari applicabili:

(i)    ad un prezzo minimo non inferiore al 10% rispetto al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente al compimento di ogni singola operazione;
(ii)    ad un prezzo massimo non superiore al 10% rispetto al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente al compimento di ogni singola operazione.

  • Ha approvato la proroga del piano di partecipazione azionaria a favore di dipendenti del Gruppo Prysmian, già approvato con delibera assembleare del 13 aprile 2016.
  • Ha approvato con circa l’87% del totale dei voti espressi in assemblea la relazione sulla politica di remunerazione di Gruppo per il 2021 ed ha espresso un parere favorevole in merito alla relazione sui compensi corrisposti nel 2020.

Nel corso della parte straordinaria della riunione, l’Assemblea ha infine autorizzato la convertibilità del prestito obbligazionario equity linked, deliberato dal Consiglio di Amministrazione in data 26 gennaio 2021, riservato a investitori istituzionali e di valore nominale pari a €750.000.000,00. Inoltre, è stata approvata la proposta di aumento del capitale sociale ai sensi dell’art. 2420-bis, comma 2 c.c., in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, comma 5 c.c., a servizio della conversione del suddetto prestito obbligazionario convertibile per massimi nominali €1.864.025,50 mediante emissione di massime n. 18.640.255 azioni ordinarie della Società del valore nominale di €0,10 cadauna, modificando di conseguenza l’articolo 6 dello Statuto Sociale.

Il verbale dell’Assemblea e lo Statuto Sociale aggiornato saranno messi a disposizione del pubblico con le modalità e nei tempi previsti dalla normativa vigente.

*********

Al termine dell’Assemblea si è riunito il Consiglio di Amministrazione che ha confermato quale proprio Presidente Claudio De Conto, Valerio Battista alla carica di Amministratore Delegato e Pier Francesco Facchini alla carica di Chief Financial Officer, attribuendo al sig. Battista ed al sig. Facchini le rispettive deleghe operative.

“Innovazione tecnologica, sviluppo di nuove competenze e sostenibilità, sono i fattori chiave per continuare ad affermarci come player di riferimento nelle sfide della transizione energetica e della digitalizzazione”, commenta l’Amministratore Delegato Valerio Battista. “Le scelte strategiche dell’Unione Europea e della nuova amministrazione Biden negli Stati Uniti, rappresentano opportunità di crescita uniche e che vogliamo cogliere”.

Il Consiglio ha inoltre provveduto alla nomina dei Comitati interni che risultano così composti:

Comitato Controllo e Rischi

  • Francesco Gori (Presidente)
  • Jaska de Bakker
  • Tarak Mehta

Comitato Remunerazioni e Nomine

  • Paolo Amato (Presidente)
  • Claudio De Conto
  • Annalisa Stupenengo

Comitato Sostenibilità

  • Maria Letizia Mariani (Presidente)
  • Ines Kolmsee
  • Mimi Kung

Con l’intenzione di accelerare ulteriormente il percorso verso la sostenibilità, il Consiglio di Amministrazione appena insediato supporta la decisione del Gruppo di aderire al Global Compact ONU. Prysmian ha avviato una ambiziosa strategia contro il cambiamento climatico adottando target Science-Based per la riduzione delle emissioni di CO2, in linea con l’Accordo di Parigi COP 21, e sostenendo la Business Ambition (1,5°C). Il raggiungimento dell’obiettivo di azzerare le emissioni nette è previsto tra il 2035 e il 2040 per le emissioni generate dalle attività del Gruppo (Scope 1 e 2) ed entro il 2050 per le emissioni generate dalla catena di valore (Scope 3)

Il Consiglio ha inoltre valutato, sulla base delle informazioni disponibili e delle dichiarazioni rese dagli interessati, la sussistenza dei requisiti di indipendenza (sia ai sensi del D. Lgs. 58/98, sia del Codice di Corporate Governance) in capo agli Amministratori: Paolo Amato, Jaska Marianne de Bakker, Francesco Gori, Ines Kolmsee, Mimi Kung, Maria Letizia Mariani, Tarak Mehta e Annalisa Stupenengo. Mentre per il Presidente del Consiglio di Amministrazione Claudio De Conto, il Consiglio ha verificato la sussistenza dei requisiti di indipendenza ai sensi del D. Lgs. 58/98.

Il Consiglio ha infine nominato Maria Letizia Mariani quale Lead Independent Director.

 

Download PDF file_download